iPhone 2019 potrebbe arrivare senza porta Lightning. Apple potrebbe scegliere la USB-C

Apple sembra decisa a cambiare una componente importante dei propri iPhone. Parliamo esattamente della porta Lightning che a partire con gli iPhone del 2019 potrebbe definitivamente sparire sostituita dalla porta USB-C già presente nei MacBook Pro di ultima generazione. Una scelta importante da parte di Apple che sappiamo aveva introdotto il suo proprietario connettore Lightning qualche anno fa con gli iPhone del 2012. Con l’arrivo dei nuovi iPhone, l’azienda di Cupertino, potrebbe dunque mandare in pensione questa componente uniformandosi al mercato attuale e permettendo anche di uniformare i propri device.

L’indiscrezione giungerebbe da alcuni fornitori asiatici che avrebbero riferito a DigiTimes la volontà dal 2019 da parte di Apple di cambiare le carte in tavola dei propri iPhone. In questo caso il gruppo di Cupertino avrebbe intenzione di estendere l’esperienza già attuata delle porte USB-C nei propri MacBook Pro anche agli iPhone riuscendo ad allinearsi anche agli smartphone Android che da ormai anni usano questo tipo di componente.

Come detto il connettore Lightning venne introdotto da Apple nel lontano 2012 con l’iPhone 5. Più piccolo rispetto allo storico connettore Dock da 30 pin ma anche molto più versatile permettendo all’utente di utilizzarlo in entrambe le facce senza dover necessariamente osservarlo nel dettaglio prima di inserirlo nello smartphone. Oltretutto il nuovo connettore Lightning è interamente digitale con una interfaccia adattiva che usa solo i segnali richiesti da ogni tipo di accessorio.

Il nuovo USB-C riprende queste tecnologie ampliandole e permettendo la reversibilità e dunque il collegamento indipendentemente dal verso. Non solo perché permette anche il trasferimento in maniera bidirezionale e contemporaneo dei segnali audio, video nonché dati e corrente elettrica. Questo tipo di tecnologia è già in uso con altri dispositivi Apple con alimentatori USB-C da 30W, 61W e 87W che forniscono la giusta energia ai MacBook di ultima generazione. L’impiego anche negli iPhone dunque potrebbe risultare quanto mai utile per uniformare la strada all’azienda di Cupertino la quale potrebbe cambiare le proprie carte in tavola parzialmente già con il nuovo iPhone 2018 in arrivo quest’anno con un probabile alimentatore USB-C da 18W capace di caricare lo smartphone molto più velocemente di adesso.


Resta aggiornato sulle ultime offerte




Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te


Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l’iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali



All copyrights for this article are reserved to HWupgrade