Solo 3,9 milioni di Google Pixel venduti nel 2017: Apple fa meglio in una settimana

Nei 16 mesi dal lancio ufficiale dei nuovi Pure Android, la famiglia Google Pixel ha guadagnato parecchi consensi dalla critica, senza per vendere moltissimo. L’ultimo aggiornamento sui dati della serie di smartphone di Big G non particolarmente positivo: secondo Francisco Jeronimo di IDC, infatti, Google avrebbe consegnato solamente 3,9 milioni di smartphone delle famiglie Pixel e Pixel 2 nel 2017 in tutto il mondo. Si tratta di una cifra irrisoria se consideriamo che compete all’interno di un mercato da 1,5 miliardi di consegne annue.

In paragone, uno dei concorrenti diretti della compagnia – Apple, con i suoi iPhone – realizza gli stessi numeri in meno di una settimana. Sebbene le cifre siano molto basse, la direzione intrapresa da Google quella giusta: il gigante delle ricerche ha infatti raddoppiato il rateo di vendita nel 2017. A dirlo non solo IDC, ma anche Kantar Worldpanel: anche i numeri della societ d’analisi vedono un aumento nelle vendite dirette di Big G che ha portato le quote di mercato in america dall’1,8 al 2,8%. I numeri, comunque, rimangono in assoluto molto bassi.

E questo nonostante la gamma Google Pixel 2 sia decisamente interessante, con due prodotti ben posizionati anche se un po’ costosi. Ricevono il supporto software diretto da Google e sono fra i pochissimi dispositivi Android che vengono aggiornati regolarmente fino alla fine del supporto ufficiale. Per i prodotti della famiglia Pixel, Google promette 3 anni di aggiornamenti software garantiti e, con la recente acquisizione del ramo hardware di HTC da oltre 1 miliardo di dollari, chiaro che Google vuole competere sul mercato in maniera pi massiccia rispetto al passato.

Google ha le carte in regola per raddoppiare ulteriormente le sue quote di mercato nel 2018, tuttavia il problema – quest’anno, come l’anno prossimo – potrebbe essere rappresentato in larga parte non solo da Apple e Samsung, e dal loro dominio commerciale, ma soprattutto dalla crescita senza freni di produttori cinesi come Huawei, Oppo e, soprattutto, Xiaomi. Proprio Xiaomi ormai fissa nelle prime cinque posizioni delle classifiche globali, e solo nello scorso anno ha registrato una crescita superiore al 95% secondo quanto segnalato da IDC a inizio febbraio.

All copyrights for this article are reserved to HWupgrade