SpaceX, entro fine settimana il lancio dei satelliti per internet a banda larga

Fra i piani per rendere il pianeta un posto migliore, Elon Musk ha anche il lancio di migliaia di satelliti in un’orbita bassa per fornire una connessione ad internet ad alta velocit in tutto il mondo. SpaceX non ha mai descritto i dettagli sul funzionamento di questi satelliti, ma ci stiamo avvicinando al lancio dei primi prototipi funzionanti. E, secondo una lettera pubblicata dalla FCC e scoperta da CNet, i primi due saranno piazzati nella loro orbita nel fine settimana.

Uno dei dirigenti aveva dichiarato i piani della compagnia lo scorso annio secondo le sue parole i primi satelliti di prova sarebbero stati lanciati fra la fine del 2017 e l’inizio del 2018 e, se tutto fosse andato come previsto, i primi satelliti pienamente operativi sarebbero stati lanciati entro la fine del 2019. Nell’ultima lettera pubblicata in questi giorni si legge invece che due satelliti sperimentali, Microsat-2a e Microsat-2b, saranno spediti in orbita da uno dei razzi Falcon 9 della societ.

Insieme ai due satelliti per la connessione ad internet verr inviato nello spazio anche Paz, un altro satellite per l’osservazione via radar appartenente al governo spagnolo. Le ultime prove tecniche del razzo sono state effettuate lo scorso fine settimana, e quindi la spedizione pu essere effettuata il 17 febbraio. Il Falcon 9 partir nello specifico dalla Vandenberg Air Force Base alle ore 6:17 locali, almeno secondo quanto si apprende sul sito ufficiale della base.

Come ogni progetto di queste dimensioni, la distribuzione commerciale delle funzionalit previste dai satelliti per la fornitura ad internet in tutto il mondo potrebbe ritardare rispetto ai piani di SpaceX. La compagnia intende offrire al pubblico i loro servigi entro il 2024, all’interno di un progetto che ha un costo totale di circa 10 miliardi di dollari ma che potrebbe offrire a Musk fatturati con margini di guadagno ben consistenti nel corso del tempo.

Grazie agli introiti provenienti dalla piattaforma Musk potr coronare uno dei suoi sogni pi folli. Nel 2015 ha infatti dichiarato che l’invio dei satelliti per internet “generer un grande fatturato che ci aiuter a fondare una citt su Marte”. Per il sogno di Musk servono infatti “tantissimi soldi”, e SpaceX deve guadagnarli per consentire all’umanit di guardare ancora oltre, sempre pi lontano.

All copyrights for this article are reserved to HWupgrade